Cerca
  • Luca Zaffaroni

Crolli azionari, indici miracolosi e consulenza finanziaria

Aggiornato il: 8 lug 2019


Le valutazioni dei mercati azionari crolleranno, è una certezza.


Riuscire a definire esattamente quando ciò avverrà, è impossibile.



Il fatto che i mercati azionari sono caratterizzati da un trend rialzista di lunghissimo periodo, è un'altra certezza.


Riuscire a determinare l'esatta tempistica dell'alternanza dei vari cicli, anche questo è impossibile.




Nella sottostante infografica possiamo osservare l'andamento dell'S&P500 nei suoi ultimi 50 anni, con l'indicazione dei 5 "picchi ante crisi" (peak), a cui sono seguite poi importanti recessioni (in rosa scuro) e relative fasi di recupero (rosa chiaro). La parte di grafico blu sono invece gli anni di vero guadagno, partendo dal "giorno di pieno recupero" (full recovery).



Sarebbe bello poter prevedere con esattezza il momento in cui "il colore della curva cambierà", ma sappiamo che non è possibile.


Allo stesso modo, sarebbe bello poter investire "senza paura" sull'S&P500 sapendo che ci porterà sempre guadagni (è dal 9 marzo 2009 che l'S&P500 cresce ininterrottamente), ma chi conosce questo mondo sa bene che non sarà sempre così, anzi.


Dopo una lunga e poderosa cavalcata di 13 lunghi anni, nel marzo del 2000 si pensava che investire fosse ormai facile: "è sufficiente comprare S&P500 per guadagnare: a cosa serve la consulenza finanziaria?"



Ebbene, chi ha comprato S&P500 nel 2000 ha dovuto attendere circa 13 anni (!!!) per tornare in pari.



Allo stesso modo oggi, dopo 10 anni di S&P500 "toro", molte persone iniziano ad affermare che investire ormai è facile: "è sufficiente comprare S&P500 per guadagnare: a cosa serve la consulenza finanziaria?"



Aumentare la propria consapevolezza finanziaria è sicuramente uno dei requisiti necessari al fine di investire correttamente il proprio patrimonio. Tuttavia è altrettanto importante evitare di cadere (a tal proposito) in uno dei tipici errori ben individuati dalla finanza comportamentale: l'overconfidence.


Occorre infatti ricordare che le logiche sottostanti gli investimenti sono fortemente contro-intuitive: quando il grafico cambierà colore senza avvisaglie, resistere alla tentazione di vendere le proprie posizioni durante 13 anni di perdita sarà esercizio molto complesso. Nonché molto costoso in termini emotivi e molto probabilmente anche in termini di mancata performance.



Uno dei vantaggi di affidarsi ad un consulente finanziario è quello di poter contare su un METODO DI INVESTIMENTO, il cui regista è un conoscitore dell'andamento dei mercati e dei conseguenti tipici errori di valutazione sommari che un investitore non professionale e direttamente coinvolto è naturalmente portato a commettere.



Luca Zaffaroni

Consulente finanziario e fondatore di www.moneyplan.it